ROAMING

EVENTS

CONCEPT

TEXTS

INFO

Cantieri

17 09 2009
NEON > CAMPOBASE, Bologna

foto di
Gallery
 ROAMING. CANTIERI, Neon>Campobase, Bologna
 ROAMING. CANTIERI, Neon>Campobase, Bologna
 ROAMING. CANTIERI, Neon>Campobase, Bologna
 ROAMING. CANTIERI, Neon>Campobase, Bologna
 ROAMING. CANTIERI, Neon>Campobase, Bologna
 ROAMING. CANTIERI, Neon>Campobase, Bologna
 ROAMING. CANTIERI, Neon>Campobase, Bologna
 ROAMING. CANTIERI, Neon>Campobase, Bologna
Come accade per ogni evento, la mostra approfondisce alcuni aspetti caratteristici del progetto Roaming. Cantieri sviluppa l'idea di mobilità  e destrutturazione, attraverso l'immagine appunto di un cantiere paradossalmente precario.
Il cantiere è infatti "un tessuto strutturale, o un corpo — una struttura intermedia, capace di assemblare agglomerazioni eterogenee di spazio, programma e percorso. È in grado di assumere molte forme, nel senso che la struttura può cambiare adattandosi allo spazio a cui dà  luogo, attraverso la modifica della rete, l'aumento dei punti di snodo, il cambiamento delle superfici dell'involucro o del riempimento." (in Jesse Reiser and Nanako Umemoto: Recent Work, Columbia Documents of Architecture and Theory, 1997).
Il cantiere è poi anche il luogo in cui l'opera vede la sua costruzione, capace di sintetizzare le fasi di preparazione e realizzazione, permettendo così di focalizzare il proprio interesse attorno alla processualità , le dinamiche di trasformazione e metamorfosi che caratterizzano, anche a livello più generale, gli appuntamenti di Roaming.
I progetti degli artisti invitati rifletteranno dunque attorno a questi temi trasformando gli spazi di neon>campobase in un reticolo permeabile e aperto, in continua messa in discussione e ridefinizione.